Petto d’anatra, con risotto cremoso allo zafferano

petto d'anatra

 

Cosa abbiamo oggi in casa? Io non molto, domani credo che dovrò schizzare all’Esselunga se voglio continuare a nutrirmi!!!!!

Ho trovato però nel freezer, un bel petto d’anatra, il riso non manca mai, lo zafferano idem! e quindi….ecco cosa vi propongo.

Ingredienti:

1 petto d’anatra

100 gr di riso Carnaroli

1 bustina di zafferano

il succo di un’arancia

qualche bicchiere di brodo vegetale

1 scalogno

olio EVO

sale

pepe

Come prima cosa, frullate il riso fino a farlo diventare una farina.

Prepariamo la crema, sarebbe bello se voi riusciste a farlo con lo stesso sottofondo musicale che ho io adesso…(Hallelujah) , credo che il risultato sarebbe sicuramente “paradisiaco”, senza amore possiamo realizzare la più tecnica delle ricette, ma mancherà sempre qualche cosa…

Tritate lo scalogno finemente, io preferisco addirittura frullarlo, in una padella, mettete un cucchiaio di olio (sempre EVO), ad aggiungete lo scalogno, sempre a freddo, dobbiamo farlo colorire solo leggermente, non soffriggere o peggio ancora bruciare, quindi fuoco lento mi raccomando. Aggiungete, sempre a fuoco lento, la farina di riso che avete preparato in precedenza, girate bene ed aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco, alzando la fiamma, fino a quando non avrà evaporato, facendo attenzione a riabbassarla subito dopo.

Aggiungete 2 bicchieri di brodo vegetale, nei quali avrete sciolto la bustina di zafferano, fate rapprendere finché diventerà una bella crema di color giallo vivo. togliete dal fuoco e mettete da parte.

Potete decidere anche di fare il processo inverso, quindi prima il risotto e poi frullarlo, io lo faccio così perché mi viene più cremoso e ci metto meno per la cottura.

Prendete il petto d’anatra, spennellatelo con una miscela di olio sale, pepe ed il succo di mezza arancia.

Incidete la parte grassa del petto, con linee diagonali, adagiatelo su una padella, precedentemente riscaldata, (140° circa, fate caramellare (reazione di Maillard) sui due lati, e poi sfumate con l’altra metà di succo d’arancia.  Il petto d’anatra non va cotto troppo, deve rimanere rosa al suo interno, dovrebbe avere una temperatura al cuore di  55/60 gradi. Terminata la cottura, è ora di impiattare!!!

La crema di risotto, dovrebbe essere tiepida, mettetela a specchio al centro del piatto, scaloppate il petto ed adagiatelo come nella fotografia, aggiungete un filo della salsa di cottura. Un velo di sale Maldon o di Cipro…ed il gioco è fatto! Buona cena!