Tra Milano e Reggio Emilia

Eccomi dopo un “lungo” week end tra la mia Milano e Reggio Emilia.

Ho approfittato dell’assenza dei miei uomini per svagarmi un pò…

Sabato mattina la prima telefonata dalla Sicilia, nella quale mi si elencavano le leccornie di una meravigliosa colazione, sono stata assalita da una voglia incedibile di granita caffè con panna e brioche! E qual’è il posto migliore a Milano per soddisfare il mio desiderio??? Sicuramente la Gelateria Pasticceria siciliana dell’Isola, in Piazzale Lagosta! Trasformo quindi quella che doveva essere una rilassante passeggiata al Parco Nord con il mio vecchio amico Miky, in un’abbuffata di mezza mattina. Di certo quando ho comunicato il cambio di programma non si è tirato indietro!!!!Immagine

Voi avreste detto di no?

La panna qui è vera, è soffice, non è troppo dolce, non ti stanca!

Certo dopo una colazione così (ore 11.30…), il minimo che si possa fare è una lunga passeggiata, il tempo era bellissimo, il primo sole caldo dell’anno, sono passata in 24 ore dal piumino alla felpina.

La giornata adatta per andare finalmente a vedere la “nuova” Porta Nuova, da Piazzale Lagosta in pochi minuti raggiungiamo il Bosco Verticale, che fa parte delle nuove Residenze di Porta Nuova, ci ero passata più volte in auto, ma guidando non è la stessa cosa

Immagine

I lavori non sono ancora terminati, ma trovo stupendo questo nuovo polmone in verticale, da li ci siamo spostati per arrivare alla Piazza Circolare di Garibaldi, dedicata a Gae Aulenti, 80 mt di diametro, completamente lastricata di Ardesia!….che meraviglia, a tratti non mi sembra neanche di essere a MilanoImmagine

posso finalmente vedere l’istallazione di Alberto Garutti, si tratta di 23 lunghe trombe che collegano i piani i piani interrati alla superficie, che consentono di sentire i suoni del sottosuolo, io l’ho trovata stupenda!Immagine

 

Mi ha colpito un particolare delle fontane

IMG_0476

Dalla piazza abbiamo raggiunto Corso Como, che mi è apparso più solare del solito, forse perché l’ho sempre frequentato di notte….

Attraversando Corso Como siamo arrivati all’unica nota dolente della nostra passeggiata, l’ormai ex Teatro Smeraldo, che ha forse pagato, in parte, per quella Piazza (Piazza 25 Aprile) che adesso ammiriamo e ci piace tanto…

Decidiamo di tornare indietro, forse nonostante la colazione uno stuzzichino ci starebbe anche!

Direzione Hangar Bicocca.

Di sabato non possiamo fare l’aperitivo con i loro gustosi piattini, l’alternativa è il brunch, e brunch sia!

IMG_0484

 

L’atmosfera del Bistrot dell’Hangar è sempre piacevole, ed anche se il brunch non mi ha soddisfatta, a causa del misero buffet (non vorrei sembrare di parte avendo un ristorante Americano ed idea un pò diversa di brunch), ma le uova benedict, servite con un originale presentazione ed una rivisitazione della ricetta originale, mi sono piaciute molto, la selezione dei vini è indiscutibile ed il personale è sempre cortese.

IMG_0486

le uova erano accompagnate da salmone affumicato e bacon, con una buona salsa olandese, l’uovo un pò troppo cotto, ma ripeto l’ho mangiato con piacere.

Purtroppo dopo il brunch, per me era ora di iniziare a lavorare, quindi spesa alla Metro…e poi via in cucina! Nel pomeriggio mi aspettava la preparazione di muffins e pancake! non me ne sono neanche resa conto che si sono fatte le 19.00, era già ora di aprire!

Un sabato sera di quelli tosti, eravamo full, ma è andato tutto bene, come sempre grandi soddisfazioni dai nostri clienti.

A letto alle 2.00, sveglia alle 8.00…..pronti, partenza…VIA!!!!!!!

Si parte alla volta di Albinea, ridente paesino in Provincia di Reggio Emilia, finalmente vado a trovare mia sorella, che vive in un verde paradiso, lontano dal caos e dallo stress!

Il sole è caldo e con la mia Smartina mi sembra di averci messo una vita!

Arrivo giusto in tempo per mettere le gambe sotto al tavolo, ad aspettarmi, salame casalingo, mio cognato mi racconta di un suo fornitore che per ringraziarlo gliene regala a Natale, del buon Muller  Thurgau, e, gli a me sconosciuti riccioni, un erba spontanea di campo, amara, che viene servita con uova sode.

IMG_0491

fuori in giardino si sta benissimo, sole ed un venticello tenue, quello che ci vuole per un’altro bicchiere di vino e per organizzare la grigliata per la sera…..

IMG_0499

E’ ora di darsi una mossa, alle 17 devo iniziare a cucina, mi aspetta una dimostrazione, preparazione di cocktail, pane, focaccia, treccia salata con speck e feta, biscotti, patè di prosciutto cotto al Brandy , salsa ai peperoni per la carne, crema per il dolce…..alle 20.00 inizio ad accusare i primi dolorini alla schiena!

Il barbecubo inizia a sfrigolare, la meravigliosa carne conciata è pronta per essere cotta, arrivano anche un meraviglioso erbazzone fatto in casa ed una serie di torte gelato e tiramisù!

Dalle 20.30 in poi è tutto un mangiare, aprire bottiglie, ridere e rilassarsi, ci hanno allietati un pollo croccante fuori e morbido dentro, salsiccia cotta alla perfezione e delle costine (costone) succose e morbide, un ottimo Chardonnay friulano, ricco e fruttato con un profumo intenso di mela matura, ho ceduto anche ai dolci, pur non preferendoli…..sono le 2.00 è ora di andare a letto….

9.00, ho dormito poco, ed è già ora di alzarsi, la mia deliziosa sorellina, mi prepara la colazione con cura, un thè caldo ed un toast, come piace a me.

Senza nemmeno cambiarci, ci infiliamo gli stivaloni da pioggia ed andiamo a fare una passeggiata tra i campi con Apollo (il cane-figlio di mia sorella), che è più grande di noi! Mi sembrava tutto surreale, mi giro ed un gruppo di camosci mi correi vicino, poco più il la una lepre saltella di qua e di la! io arrivo da Milano, mi sembra di trovarmi in mezzo ad un documentario!

Dopo la passeggiata, si torna alla civiltà, o per lo meno ci si prova, pranzo al volo, con dei meravigliosi spiedini di galletto alla griglia e poi via si va in città, giretto a Reggio Emilia, prima di rientrare aMilano.

Reggio mi piace sempre, anche se i reggiani si lamentano del fatto che si sia svuotata, sembri meno popolata di un tempo.

Ci sono scorci bellissimi, palazzi antichi e molti volti sorridenti.

Il più bello l’ho visto qui e non ho potuto fare a meno di fotografarlo

20130415_160755

Camminando ho notato subito questa salumeria, Antica Saluneria di Giorgio Pancaldi, un’amica che era con noi mi ha subito elogiato la qualità dei prodotti e la gentilezza dei proprietari della storica bottega, ovviamente non ho potuto resistere, sono dovuta entrare per provare e per fare due chiacchiere.

La gentilezza estrema della Sig.ra che si è detta onorata, perchè io stessi fotografando il suo negozio, valeva la gita a Reggio.

Inutile dire che il Parmigiano Reggiano invecchiato 31 mesi era ottimo, tanto da decidere di portarne un pezzo a casa, anche il culatello ha fatto la stessa fine!

Ero già molto felice, ma questo incontro, le parole della signora, con la voce strozzata nel raccontarci come siano stati belli gli anni dedicati insieme al marito alla gestione della loro salumeria, mi ha fatta ripartire certamente più serena e ricca.

20130415_160303 20130415_155823

Sone le 16.30….è ora di rientrare a Milano, purtroppo.

 

 

 

 

Gabriel Tonelli ha detto:

Sei anche una brava giornalista a questo punto! Seguirò il blog che mi sono letto tutto d’un fiato. Potresti dare anticipazioni sulle prossime mete che ti proponi ?

mychefmary ha detto:

Ciao Gabriel!
Ti ringrazio di cuore!!!
mi piace l’idea delle anticipazioni, sarà fatto!!!