Per….Bacco che domenica!

Per...Bacco che domenica!

Per…Bacco che domenica!

Ho cercato in rete un posticino carino dove poter pranzare nel verde, per scappare dalla città per qualche ora, e magari dove poter anche bere del buon vino, nella Provincia di Pavia, mi sono imbattuta in questo piccolo agriturismo, dal nome invitante!

Prenotazione fatta per le 13.00, per evitare di perdersi siamo partiti un pò prima e siamo arrivati con 45 minuti d’anticipo…dovendo aspettare l’inizio del pranzo, abbiamo fatto un giretto fuori, incontrando della profumatissima lavanda e godendoci un meraviglioso panorama di vigne, nell’attesa abbiamo bevuto un bicchiere Pinot Nero Rosé (non male) accompagnato da dell’ottimo lardo.

lavanda

casette uccellini

il giardino

Si stava così bene qui fuori….

E’ giunta l’ora di iniziare il pranzo, sorridendo la signora Laura ci accompagna e ci fa accomodare in una graziosa sala accogliente ed intima

sala

 

Ho fatto subito tante fotografie per non dimenticare i particolari che mi hanno subito colpita, purtroppo la meravigliosa sensazione di sentirsi a casa, quella no, non la si può fotografare.

Il menù lo avevo letto prima di prenotare, ma non potevo far a meno di studiarlo ripetutamente una volta seduta a tavola

menù

 

Per ogni portata vi è riportato il consiglio per l’abbinamento con un calice di vino, tutti rigorosamente di loro produzione.

Noi però abbiamo subito optato per una bottiglia di ButtaFuoco del 2009, purtroppo la riserva 2007 era già esaurita.

Sempre con estrema cordialità i padroni di casa, la signora Laura ed il signor Mario, ci hanno illustrato i loro piatti, tutti preparati in casa, e per la realizzazione dei quali vengono utilizzati prodotti provenienti da aziende agricole amiche (come riportato nel menù), tutte del pavese, ad eccezione dell’olio della provincia di Grosseto.

DI produzione dell’agriturismo, le verdure, le conserve e le confetture, oltre naturalmente al vino.

Abbiamo iniziato con un tagliere di ottimi salumi e gnocco fritto, degli involtini di melanzane strepitosi, per i quali abbiamo richiesto il bis!, dei peperoni friggitelli al rosmarino, e dei gustosissimi fagioli giganti.

gnocco fritto

 

involtini di melanzane

 

antipasto

 

Diciamo che già a questo punto avremmo potuto fermarci! Fortunatamente c’era il ButtaFuoco a sistemare tutto..

Come primo le proposte erano due ma ne abbiamo assaggiata solo una, dei cannelloni estivi con melanzane, pomodorini e mozzarella, buoni e leggeri, molto freschi. L’altra proposta era un risottino con erbette e spumante.

Come secondo un arrosto freddo alle erbe con una deliziosa salsa di noci, servita a parte, che abbiamo subito finito, accompagnato da dei pomodori al gratin molto gustosi.

arrosto

 

Non potevamo rinunciare ad un piattino di formaggi, fosse anche solo per la gelatina d’uva  zenzero e cannella, e la marmellata di pomodori verdi fatte dalla signor Laura.

I formaggi erano di capra come piacciono a me, con uno zola eccellente, ma il pezzo forte senza dubbio era la marmellata di pomodori verdi, incredibile.

formaggi

 

Un piccolo posticino lo abbiamo tenuto, dovendo cercarlo attentamente….per la crostata con marmellata di fichi, e per la bavarese allo yogurt con salsa di ribes. Per la crostata 10 e lode!

crostata

 

bavarese

 

Ed il caffè????  Con la moka ovviamente!

caffè

 

Finito il nostro super pranzo, abbiamo avuti il piacere di scambiare due parole con Laura e Mario, che hanno iniziato la loro avventura lavorativa nel 2001, lei agronoma, lavorava e lavora tutt’ora per provincia di Milano, ed insieme già proprietari di un allevamento al Penice. Anche il loro figlio è entrato a far parte dell’azienda come enologo.

Si capisce chiaramente dalle loro parole e dai loro sguardi, quanto facciano questo lavoro per amore e passione, riuscendo a far star bene i loro ospiti ed accogliendoli come se fossero a casa propria, anche noi abbiamo avuto questa fortuna, e torneremo sicuramente, magari a settembre in occasione della vendemmia, quando qui si organizza un evento molto carino, “Questo vino l’ho fatto io”, si può vendemmiare in compagnia e creare l’etichetta della propria bottiglia di vino.

Grazie ancora a Laura e Marco, abbiamo passato una bellissima domenica, lo consiglio vivamente!

laura e marco

www.piccolobaccodeiquaroni.it

montù beccaria

 

 

 

Gabriel ha detto:

Credoche li andrò a trovare prima dell’autunno !
Grazie per il racconto

Mariangela Ruggiero ha detto:

Ti consiglio assolutamente a settembre!!!! magari ci organizziamo!